25 febbraio 2016

Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia

Cenni di Storia dell’Associazione

I Piccoli Comuni sono in fermento già negli anni ’80, quando il Presidente Spadolini, noto storico e fautore dell’Italia dei Comuni, ferma un progetto del Governo Craxi per accorpare molti Piccoli Comuni.
Contrastano, poi, il disegno di legge che nella stesura definitiva (l. 142/’90) non conterrà più la norma della costituzione delle Unioni di Comuni propedeutiche alla loro Fusione.
I malumori continuano per la mancanza di sensibilità delle Istituzioni in favore delle popolazioni dei Piccoli Comuni
Il 22 marzo 1997 si costituisca in CUNEO, presso l’Amministrazione Provinciale l’ASSOCIAZIONE DEI PICCOLI COMUNI DELLA PROVINCIA DI CUNEO”, con l’assemblea costituente dei Sindaci aderenti e l’approvazione dello Statuto.
il 26 maggio 1997 a REVIGLIASCO (At) si costituisce, intanto, l’ ”ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLE CIVILTA’ COMUNALI per la tutela delle popolazioni e dei Comuni italiani inferiori ai 5000 abitanti”

Il 30 e 31 gennaio 1998 a ROMA, indetta dal CNEL si tiene la prima conferenza nazionale dei Comuni d’Italia inferiori a 15.000 abitanti. Fu l’occasione per decidere la costituzione dell'Associazione Nazionale dei Comuni inferiori a 5000 abitanti.

Dal 4 al 17 marzo 1998 il Presidente BIGLIO, con il consenso del Direttivo dell’Associazione Cuneese, intraprende un viaggio in camper per tutte le Regioni d’Italia per sondare gli umori dei Sindaci e della Popolazioni interessate.
Convocati dalle Associazioni Provinciale e Regionale Piemontesi, si riuniscono 300 Sindaci di Tutte le Regioni Italiane presso PALAZZO MARINI, gentilmente concesso dal Presidente della Camera dei Deputati On.le Luciano VIOLANTE, il giorno 16 novembre 1999 e danno vita alla ASSOCIAZIONE NAZIONALE PICCOLI COMUNI D'ITALIA, L’Atto Costitutivo è sottoscritto in Roma presso lo studio del Notaio L’AURORA in data 1.12.1999.
La prima sede è a ROMA ospitato presso la FEDERBIM, in Viale Castro Pretorio, 118

Il 13 e 14 novembre del 2000 si tiene a ROMA presso l’hotel ERGIFE la seconda ASSEMBLEA NAZIONALE dei sindaci dei Piccoli Comuni d’Italia, alla quale intervengono oltre 350 sindaci dei vari comuni italiani.

Il 14 e 15 Novembre 2002 si tiene a ROMA presso il SUMMIT ROMA HOTEL la terza ASSEMBLEA NAZIONALE dei Sindaci dell’Associazione alla presenza di oltre 500 sindaci o loro delegati

Il 13 e 14 Novembre 2003 si tiene a ROMA, presso Palazzo MARINI la quarta ASSEMBLEA NAZIONALE dei Sindaci dell’Associazione, con la presenza di oltre 200 sindaci.

Dal 1° Gennaio 2004 ha una sede propria, sempre a Roma, in via delle Muratte n° 9 (Fontana di Trevi).

Il 21 ottobre 2004 si tiene a ROMA, presso Palazzo MARINI la quinta ASSEMBLEA NAZIONALE dei Sindaci dell’Associazione, con la presenza di oltre 300 Amministratori.

Il 7, l’8 ed il 9 di ottobre 2005, alla presenza di oltre quattrocento Amministratori viene tenuta a PIETRELCINA la sesta Assemblea Anpci e celebrata contemporaneamente la prima FESTA NAZIONALE DEI PICCOLI COMUNI D’ITALIA.
Il giorno 4 Aprile 2006 con provvedimento formale del Ministero Interni-Prefetto di Roma, ai sensi dell’art. 1 e ss del D.P.R. 361/2000 l’Associazione è stata riconosciuta a tutti gli effetti di legge.


Il 27, 28 e 29 settembre 2006 si tiene a Valledoria (Ss) la II^ Festa dei Piccoli Comuni d’Italia e la VII^ Assemblea Anpci, ove viene definito il testo della PDL in favore dei Piccoli Comuni (PDL 1752 atto Camera).

Nei giorni 12-13 e 14 ottobre 2007, a VICOFORTE (CN) alla presenza di una nutritissima schiera di amministratori giunti da ogni Regione d’ITALIA, si è tenuta la III Festa Nazionale ANPCI abbinata alla VIII Conferenza Nazionale sul tema “da risorsa a ricchezza”.

Scarica gli allegati:

Anpci Cenni di storia