Comunicazioni della Presidenza

28-07-2017

Il Consulente Anpci, Dottor Vito Burgio, scrive una lettera aperta al Presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Dottor Raffaele Cantone.

LETTERA APERTA

Illustrissimo Dottor Cantone,
con la presente nota, senza alcuna vena polemica, ma con forte disappunto leggo su “li Fatto Quotidiano” che Lei sostiene che la colpa del caos appalti sia da attribuire agli amministratori pubblici che si lavano le mani o addirittura che boicottano la sua riforma.

Facile scaricare come sempre alla parte più debole le responsabilità di una classe politica e dirigente centrale che vive lontano mille anni luce dalla realtà dei comuni in specie quelli piccoli e piccolissimi.
Non sembra possibile che ogni volta che il parlamento e il governo mettono mano a una riforma dimenticano che esiste questa parte sana, forte e virtuosa della nazione imponendole norme e procedure impossibili da applicare integralmente e, soprattutto, dannose.
Ne vado ad elencare alcune:
1) Legge sugli appalti: 19 aprile 2016 pubblicata la nuova legge composta da 220 articoli ed entrata in vigore il giorno dopo anche se necessitava di 50 decreti attuativi. Sulla stessa legge il 16 luglio 2016 il governo correggeva 172 refusi rinvenuti. Non basta. il 20 aprile 2017 vengono apportate altre 44   dettaglio

24-07-2017
Programma

Programma

XIII^ FESTA NAZIONALE DEI PICCOLI COMUNI D’ITALIA

INVITO ai Sindaci e programma

IL PRESIDENTE
Marsaglia 12 Luglio 2017

Ai Colleghi Sindaci dei Piccoli Comuni d’Italia
LORO SEDI

OGGETTO: Invito alla partecipazione dei Sindaci alla XIII^ Festa dei Piccoli Comuni d’Italia
Sirolo AN 22, 23, 24 settembre 2017.

Cari colleghi Sindaci,
prima delle vacanze estive, abbiamo presentato ai Ministeri competenti le nostre proposte in merito ai temi che più ci stanno a cuore: dai drastici tagli ai trasferimenti ed al fondo di solidarietà, al patto di stabilità, alla CUC, all’associazionismo obbligatorio (siamo in attesa dell’esame da parte della Corte Costituzionale del problema a seguito della sentenza del Tar Lazio che ha rilevato ben sette eccezioni di costituzionalità della Legge “Del Rio” rinviando per la decisione appunto alla “Suprema Corte”), ottenendo, in particolare per quest’ultimo, la disponibilità, alla ripresa dei lavori parlamentari, ad un confronto aperto a tutte le istituzioni interessate a tale processo per addivenire ad una riforma organica del TUEL ed in particolare dell’esercizio associato che, in primis, tenga conto del   dettaglio

06-07-2017
Verità per Giulio Regeni

Verità per Giulio Regeni

Cerimonia di adesione alla campagna “Verità per Giulio Regeni”

4 luglio 2017

Martedì 4 luglio 2017 la presidente Franca Biglio ha preso parte alla cerimonia di adesione alla campagna “Verità per Giulio Regeni” promossa dal Presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Mauro Laus. La Regione Piemonte è la prima Regione in Italia ad aver aderito a questa campagna approvando, in Consiglio regionale, all’unanimità la mozione n.1132.

Il Presidente della Giunta regionale del Piemonte, Sergio Chiamparino, ha auspicato che ”questa iniziativa possa diffondersi in tutta Italia, in particolare a livello istituzionale”.
Si tratta di una iniziativa che noi Sindaci dei piccoli e medi Comuni, particolarmente attenti e sensibili ai bisogni e ai disagi dei cittadini, non possiamo non fare nostra.
Il Presidente Laus, si è impegnato ad inviarmi la mozione regionale che ognuno di noi potrà trasformare in OdG da approvare anche in Giunta.
Appena riceverò via mail il documento dal Presidente Laus, sarà mia premura inoltrarvelo ai fini dell’approvazione. Seguiranno ulteriori indicazioni anche sulla base di eventuali, auspicabili suggerimenti che riceverò dai Presidenti Laus e Ch   dettaglio

10-05-2017
Istat multe a raffica

Istat multe a raffica

ISTAT

Multe a raffica anche ai comuni terremotati.
ANPCI si mobilita.

Leggi l'articolo file allegato

18-05-2017

Fondo Nazionale Integrativo per la montagna

quanto approvato in conferenza il 6 aprile

Questo è quanto approvato in conferenza unificata, giovedì 6 aprile 2017: Fondo Nazionale Integrativo per la montagna voluto fortemente dal Ministro Enrico Costa.

Una boccata di ossigeno per i piccoli comuni montani.

Leggi i documenti allegati

02-02-2017

Il TAR Lazio ha accolto il ricorso sull'incostituzionalità della norma sull'accorpamento coatto avanzato da ASMEL con il sostegno di ANPCI.

La fila "avevamo ragione" incomincia ad allungarsi.

>> leggi il documento allegato

Allegati:

Accolto ricorso

23-01-2017

Storia di ordinaria semplificazione.

OGGETTO: federalismo fiscale – progetto fabbisogni standard – compilazione nuovi questionari unici dei comuni anno 2015 – tempistica....

>> continua leggi il documento allegato

23-12-2016

Comunicato Anpci sull’incontro di lunedì 19 dicembre presso il Ministero dell'Interno con il Capo Dipartimento Immigrazione, prefetto Mario Marcone.

COMUNICATO

La Presidente

La Presidente, Franca Biglio, accompagnata del sindaco di Priocca, Marco Perosino, è stata ricevuta lunedì 19 dicembre 2016, al ministero dell'Interno dal Capo Dipartimento Immigrazione, prefetto Mario Marcone. Per il delicato incarico svolto dal Prefetto, il tema di interesse, nel cordiale colloquio, ha riguardato il problema dell'immigrazione e della destinazione conseguente dei "cosiddetti" profughi. Il Ministero, come riferito dal Prefetto, ritiene assolutamente indispensabile che tutti i comuni debbano farsi carico di ospitare 3 migranti ogni mille abitanti. In caso di mancata disponibilità da parte del Comune, definita "volontaria", può scattare l'interesse delle Prefetture a cercare accordi con privati in loco. In tal caso l’ANPCI ha segnalato che si verificherebbe una palese violazione dell’autonomia degli EE.LL. e si metterebbe a rischio la sicurezza sociale nel momento in cui vengono imposti, di fatto, insediamenti di migranti non condivisi dalla popolazione. L'ANPCI ha ribadito le forti perplessità sulle ragioni dell'accoglienza senza   dettaglio

16-12-2016

Migranti: incontro con il Prefetto di Cuneo. COMUNICATO.

COMUNICATO
La Presidente
Ill.mo Signor Prefetto
Dottor Giovanni Russo
Prefettura di Cuneo
Cuneo

Oggetto: incontro di venerdì 16 dicembre 2016-illustrazione regolamento SPRAR e direttive del Ministro dell’Interno.
Eccellenza, in riferimento all’invito di venerdì 16 dicembre c. m., pervenutoci a firma Sua e del presidente di Anci Piemonte, premesso che il regolamento di cui all’oggetto è il risultato di un accordo tra Ministero dell’Interno ed Anci, accordo preso senza aver consultato la nostra Associazione, desidero far presente quanto segue:
il governo dei “1000” giorni, che l’Anci ha sostenuto, è passato come uno tsunami sui nostri cittadini e sui nostri municipi:
1) Imposizione dell’ associazionismo con un minimo di 10.000 abitanti;
2) Abolizione del diritto dei cittadini a votare per le province e distruzione dei servizi gestiti dalle stesse;
3) Drastici tagli lineari dei trasferimenti, pari ad euro 204 per abitante, e mancati rimborsi dei tagli ritenuti incostituzionali dalla Consulta;
4) Blocco delle assunzioni;
5) Divieto acquisti in loco   dettaglio

16-12-2016

La presidente chiede la sospensione dell’applicazione della legge 56/2014.

LA PRESIDENTE
LETTERA APERTA

Ill.mo Presidente del Consiglio dei Ministri
On. Paolo Gentiloni
Palazzo Chigi Roma
Ill.mo Ministro On. Enrico Costa
Ministero Affari Regionali
ROMA

Oggetto: RICHIESTA sospensione legge 56/2014 la cui proroga scade il 31.12.2016.

Egregio Presidente,
la legge 56 del 2014 (la cui applicazione è stata prorogata al 31.12.2016), tesa ad anticipare, con norma di dubbia costituzionalità, la riforma costituzionale elaborata dal governo, ha generato caos istituzionale, disastri finanziari, tagli ai servizi, criticità nel trasferimento delle competenze e delle funzioni, problemi, al limite dell’impossibilità gestionale, legati alle sorti dei circa 56.000 dipendenti delle province.
Di fatto, dunque, la legge è stata soltanto una fonte di caos che, senza aver espresso alcun segno di minima utilità finanziaria, ha imposto un esproprio dell’elettorato attivo attraverso l’annessione dei Comuni alle città metropolitane o ai capoluoghi di provincia.
Nonostante i disastri consumatisi con l’applicazione di tale legge,   dettaglio

15-12-2016

L’ANPCI chiede al neo Ministro Minniti chiarimenti sui rimborsi delle spese elettorali anticipate dai comuni.

La Presidente


LETTERA APERTA
Ill.mo Signor Ministro dell’Interno
On. Domenico Minniti
Palazzo Viminale
gabinetto.ministro@pec.interno.it
Roma

L’ANPCI CHIEDE AL NEO MINISTRO MINNITI CHIARIMENTI SUI RIMBORSI DELLE SPESE ELETTORALI ANTICIPATE DAI COMUNI.
L’art 14 comma 3 del Testo Unico Enti Locali stabilisce che ”Ulteriori funzioni amministrative per servizi di competenza statale possono essere affidate ai comuni dalla legge che regola anche i relativi rapporti finanziari, assicurando le risorse necessarie”.
.... continua >> leggi il documento allegato

15-12-2016

Migranti, Regolamento SPRAR: lettera della Presidente dell’ANPCI al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Interno ed al Ministro degli Affari Regionali.

COMUNICATO
La Presidente

Ill.mo Presidente del Consiglio
On. Paolo Gentiloni
Palazzo Chigi
Roma
presidente@pec.governo.it

Ill.mo Ministro dell’Interno
On. Domenico Minniti
Palazzo Viminale
Roma
gabinetto.ministro@pec.interno.it

Ill.mo Ministro degli Affari Regionali
On. Enrico Costa
Ministero Affari Regionali
Roma
e.costa@governo.it


Oggetto: Regolamento SPRAR e direttive del Ministro dell’Interno.
Illustrissimo Presidente,
ci preme segnalarLe che il regolamento di cui all’oggetto è il risultato di un accordo tra Ministero dell’Interno ed Anci, accordo preso senza aver consultato la nostra Associazione che rappresenta i piccoli comuni con meno di 5000 abitanti.
In merito a tale argomento desideriamo far presente quanto segue:
il precedente governo è passato come uno tsunami sui nostri cittadini e sui nostri municipi attraverso :
....continua >> scarica il documento allegato

09-12-2016

SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 129/2016

OGGETTO: SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 129/2016 RELATIVA A DETERMINAZIONE DELLA RIDUZIONE DEL FONDO SPERIMENTALE DI RIEQUILIBRIO ANNO 2013. ISTANZA DI RIMBORSO AI MINISTERI DELL'ECONOMIA E FINANZE E DELL'INTERNO.

LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO CHE: - l'art. 16, comma 6, del decreto legge 6.7.2012, n. 95 (c.d. Spending Review) ha previsto per il 2013 la riduzione del fondo sperimentale di riequilibrio del fondo perequativo e dei trasferimenti erariali ai Comuni pari ad un ammontare complessivo di 2,25 miliardi di euro, da imputare a ciascun Comune in base alle quote delle spese sostenute per i consumi intermedi desunte dal sistema SIOPE; - il Comune di –---------------, per effetto del suddetto criterio di riparto, ha subito nel 2013 una decurtazione delle entrate erariali quantificabile in euro –------------, del tutto illegittima secondo i criteri enunciati dalla Corte Costituzionale con la recente sentenza n. 129/2016, depositata il 6.6.2016 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 23 del 8.6.2016; CONSIDERATO CHE,.....

>> continua
scarica i documenti allegati

Facebook You Tube

Pagina generata in 0.67813801765442 secondi